Lo smartphone: Il primo pensiero alla mattina e l’ultimo prima di dormire.

Lo smartphone: Il primo pensiero alla mattina e l'ultimo prima di dormire.

La nuova droga della nostra generazione.

La dipendenza dallo smartphone è ormai un fenomeno che si combatte da molto tempo, al lavoro come nel tempo libero, per non dimenticare vacanze. Miliardi di persone trascorrono sempre più ore incollati allo schermo del telefonino, senza limiti di età, iniziando con i bambini e le corrispettive applicazioni e giochi per la crescita fino ad arrivare ai più anziani con tecnologie in grado di semplificarne l’utilizzo.

In media le persone passano tra i 120 e i 180 minuti al giorno sul loro smartphone, però il 38% degli uomini e il 26% delle donne italiani non pensano di essere vittime del fenomeno del FOMO ( Fear of Missing Out) ovvero la paura di essere tagliati fuori perché non connessi al telefonino, essi reagiscono allo stesso modo quando gli viene chiesto se condividono la filosofia del JOMO ( Joy Of Missing Out) ovvero il trend che promuove il disconnettersi da tutti i social per un breve periodo di tempo.

Insomma è inutile mentire a noi stessi, la maggior parte di noi non può fare a meno del telefono, gli uomini ammettono di tornare immediatamente a casa quando si accorgono di non averlo con se, le donne riconoscono l’esigenza durante ogni piccola pausa al lavoro di controllare mail, notifiche o i messaggi delle chat.

Dal Samsung Trend Radar emerge inoltre un grande interesse verso servizi che semplificano la vita degli utenti, come la possibilità di fare prenotazioni last second in tempo reale oppure di pagare cashless o con la tecnologia NFC, come l’acquisto dei biglietti della metro, o rintracciare il corriere per controllare l’arrivo del nostro tanto atteso pacco, shopping on-line, avere i comandi di tutti gli elettrodomestici sul palmo delle nostre mani, controllare le telecamere di sicurezza ovunque.

Indubbiamente l’uso dello smartphone ha semplificato le nostre vite, ma ci sta facendo dimenticare molti dei valori fondamentali della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *